[:it]I nomi dei pannelli LvB[:]

[:it]

I nomi dei pannelliA cosa pensavamo mentre davamo i nomi ai pannelli?

Quando abbiamo dato il nome ai modelli dei pannelli LvB ci siamo ispirati alla musica (era chiaro, no?), ma non abbiamo dato i nomi a caso, abbiamo cercato di associare le forme geometriche e gli usi alle caratteristiche dei suoni più armonici.

A volte è stato facile, altre meno, ma anche dare un nome è stato per noi un modo per capire fino in fondo i nostri pannelli.

LVB, una storia di musica

I Nomi di LvB

 

SonataSonata: Nel periodo Barocco con “Sonata” si indicavano opere, comprendenti anche assoli per strumenti da tasto, ecco perché i pannelli che più assomigliano ai tasti di un pianoforte si chiamano così.
 
VariazioneVariazione: è un esagono schiacciato, modificato rispetto alla sua forma regolare, così come si modifica un’opera, su cui si esegue una variazione rispetto all’idea musicale originale.

MelodiaMelodia: Un organismo musicale di senso compiuto, qualcosa di dolce e continuo, come le forme circolari o ellittiche che caratterizzano questo pannello LvB.

QuartettoQuartetto:
Pannelli quadrati e rettangolari, non potevamo far altro che trarre ispirazioni dalla composizione musicale per un gruppo di quattro strumenti, ci piace pensare in particolare al quartetto d’archi.

OttavaOttava: Con i suoi otto lati regolari ci ricorda l’intervallo di note con diversa frequenza: da DO a DO, da LA a LA.
ConcertoConcerto: l’abbiamo chiamato così perché è possibile creare composizioni infinite di tantissimi pannelli, così come i concerti musicali, con la collaborazione di tanti strumenti, dal vivo creano  effetti inaspettati, anche con un solo strumento, o meglio, pannello!

OperaOpera: Musica e canto abbinati per creare tutti i tipi di melodramma, anche il nostro Opera possiede infinite possibilità in qualsiasi spazio.

OperettaOperetta: la versione più piccola, da scrivania, anche lei con infinite possibilità:cantato e dialogo sono divisi come gli spazi e le scrivanie.


PreludioPreludio: appeso al soffitto perpendicolarmente al pavimento, divide visivamente gli spazi, con un prima e dopo, come i preludi, brevi brani suonati in maniera estemporanea.
 
OvertureOverture: L’apertura dell’Opera lirica, un nome perfetto per un sistema di pannelli a lame che che permette un’apertura e una chiusura a piacere e dove si vuole grazie alle pratiche rotelle.

 

LvB labTu che nomi suggeriresti? Noi siamo sempre in evoluzione, lo puoi vedere nel nostro LvB LAB, dove cerchiamo di creare soluzioni sempre nuove per i problemi di acustica o integrate per i problemi di tutti i giorni.

Vuoi partecipare?

[btn text=”Entra in LvBlab” tcolor=#FFF bcolor=ce191e thovercolor=#FFF link=”http://www.lvbacoustics.it/lvb-lab/” target=”_blank”]

 [:]

Assorbimento VS isolamento acustico

fonoassVSfonoisSpesso ci viene richiesto il calcolo per simulare l’assorbimento acustico necessario ad un ambiente di cui poi scopriamo che il problema non è il rumore all’interno dell’ambiente stesso, ma quello al suo esterno.

Ci sembra quindi opportuno specificare la differenza, importantissima, fra assorbimento ed isolamento acustico.

Cominciamo dal fatto che il RUMORE, per definizione, è un suono fastidioso, è ciò che impedisce la concentrazione nel lavoro o non ci permette di ascoltare ciò che dice il nostro interlocutore, o semplicemente dà fastidio, tanto da divenire un elemento di forte disagio e causare stress alle persone

Può provenire da diverse fonti, all’interno dell’ambiente in cui siamo o all’esterno di esso.

Ci sono due modi distinti di gestire e controllare il rumore. Il primo riguarda il comportamento dell’edificio nei confronti dei suoni provenienti dal mondo esterno (o da altre abitazioni), ci riferiremo a questo concetto con il termine di fonoisolamento; il secondo invece riguarda gli aspetti acustici all’ambiente in cui si vive, come quest’ultimo si comporta nei confronti di eventuali sorgenti sonore interne ad esso, parleremo in tal caso di fonoassorbimento.

Differenziamo allora i due fenomeni e le due soluzioni:

VS

FONOISOLAMENTO

Quando rumori molesti provenienti da zone esterne all’ambiente analizzato passano attraverso i confini delle pareti e pavimenti per via aerea (quando per esempio si sentono le voci) e per via strutturale (le vibrazioni provocate dai colpi per esempio i passi del vicino), devono essere considerati e corretti nei modi opportuni.

L’isolamento acustico consiste nell’interposizione di un ostacolo alla trasmissione di energia sonora da un ambiente a un altro, isolando acusticamente un ambiente dai suoni provenienti dal mondo esterno e viceversa.
Le modalità con cui si propaga il suono da un ambiente all’altro sono diverse, pertanto anche le azioni necessarie per contrastare tale diffusione rispecchiano tale diversità.

Per un corretto isolamento acustico gli interventi devono essere previsti in fase progettuale e attuati durante la costruzione dell’edificio, poiché agiscono direttamente sugli elementi costruttivi dell’edificio, in quanto mezzo di propagazione del suono..

FONOASSORBIMENTO

L’assorbimento acustico, di cui abbiamo già parlato, risolve il problema del riverbero (fenomeno acustico legato alla riflessione dell’onda sonora da parte di un ostacolo posto davanti alla fonte sonora) all’interno degli spazi.

Le superfici dure presenti all’interno di un ambiente non solo riflettono il suono, ma possono addirittura amplificarlo creando non pochi disagi. Introducendo nell’ambiente materiale fonoassorbente si migliora la qualità acustica intercettando l’energia sonora.

Importantissima, ai fini dell’efficacia dell’azione fonoassorbente è la posizione nello spazio degli elementi assorbenti, ma ne parleremo in un’altro articolo.

I pannelli fonoassorbenti LvB agiscono proprio sull’assorbimento acustico, limitando la propagazione delle onde riflesse sui materiali presenti nell’ambiente.

Riassumendo:

    • Se il rumore che trovate fastidioso proviene dall’esterno, anche dall’ufficio vicino, l’intervento consigliato è strutturale e potrà essere applicato durante un’eventuale ristrutturazione dell’edificio.

 

  • Se il disagio è provocato dal rumore di fondo e la fonte di questo è all’interno dell’ambiente, allora sei nel posto giusto: hai proprio bisogno di pannelli fonoassorbenti.

Ora devi solamente fare un’analisi dell’ambiente per capire qual è il tempo di riverbero ottimale e la superficie fonoassorbente necessaria per ridurre il problema del riverbero.

[:it]LvB è #Petaloso[:en]#Pet[:es]#Pet[:]

Lvb è petaloso

[:it]Lvb è petalosoNei giorni scorsi su Facebook è esplosa la febbre da #petaloso, un termine che vorrebbe significare:

pieno di petali

e che verrà (forse) aggiunto al dizionario italiano grazie all’intervento dell’Accademia della Crusca.

Anche LvB ha voluto partecipare pubblicando su Facebook la foto del suo Variazione, già proposto con una disposizione a forma di fiore.

Anche LvB è #petaloso!

Al margine di ogni polemica, per noi è stato uno scherzo, un modo per ridere assieme ai social network su un curioso fatto di cronaca.

Se poi Petaloso diventerà di uso comune, tanto meglio!.

Per i più curiosi rimandiamo le spiegazioni su questo articolo che riporta i chiarimenti di Vera Gheno.[:]

[:it]LvB al Cerstile 2015[:en]LvB at Cerstile 2015[:es]LvB al Cerstile 2015[:]

[:it]LvB è stato ospite dell’installazione Cerstile, durante il CERSAIE 2015 a Bologna.

I pannelli LvB Concerto individuali, con appoggio circolare e tessuto Fenice 505, sono stati utilizzati per ridurre il riverbero nella zona centrale (La piazza) e per delimitare visivamente lo spazio: un risultato veramente significativo per il “debutto” ufficiale dei nostri pannelli.

L’allestimento è stato curato dagli  architetti Davide Vercelli e Angelo Dall’Aglio, mentre le fotografie ufficiali da Saverio Lombardi Vallauri.

Insieme ad altri espositori fra i quali Vitra, Eternoivica, Flos, Molteni & C.

Ecco le fotografie ed un’intervista al titolare di Ambiente Ufficio (azienda che produce i pannelli LvB), Mauro Longo.

[:en]LvB panels Concerto whit circuolar bases and Fabric Fenice 505,[:es]Los paneles LvB Concerto individuales, con apoyo circular y tejido Fenice 505,[:]

[:it]Sala riunioni in un ufficio professionale[:en]Meeting room[:es]Sala para reuniones[:]

[:it]Per i professionisti l’immagine è importante, per questo quando accolgono i propri clienti in studio, tutto deve essere perfetto, ordinato, coordinato, ma se poi l’acustica non è curata, il disagio che viene provocato rischia di compromettere qualsiasi tipo di rapporto lavorativo.

Siamo intervenuti con i pannelli LvB nella sala riunioni di uno studio professionale, integrando la disposizione geometrica, tessuti e colori all’arredamento preesistente.

Il risultato si è rivelato un successo sia visivamente che acusticamente: entrando nell’ambiente si percepisce chiaramente la diminuzione del riverbero e allo stesso tempo ci si trova in uno spazio coerente ed omogeneo.

Per la sala ruiunioni è stata utilizzata una composizione di pannelli Sonata rivestiti con tessuto Convert 2000

 [:en]For the meeting room we used Sonata panels and Cover 2000 fabric.[:es]Para esta sala reuniones se han utilizado paneles Sonata y tejido Convert 2000[:]